Pepe Nero

 

Pepe Nero

 

Dai frutti della pianta Piper nigrum, sbollentati e poi fatti essiccare al sole per diversi giorni, si ricavano i grani di pepe nero che tutti conosciamo e utilizziamo. Le virtù di questa spezia sono dovute alla presenza di piperina, principio attivo benefico per la nostra salute che, tra le altre cose, aumenta l'assorbimento di alcune sostanze all’interno del corpo.

Fin dall’antichità il pepe nero è stato utilizzato non solo in cucina ma anche all’interno di ricette di medicina popolare con scopi curativi. 


- Migliora la digestione: il pepe ha uno spiccato potere digestivo, ciò è dovuto all’azione della piperina che stimola i succhi gastrici.


- Brucia i grassi: il pepe è una spezia molto utile a chi sta a dieta in quanto è stato dimostrato che migliora il metabolismo e contribuisce allo smaltimento dei grassi in eccesso.


- Meno gas intestinali: l’uso di questa spezia migliora i problemi causati da meteorismo e pancia gonfia. Il pepe nero infatti aiuta a sgonfiare e riassorbire i gas intestinali.


- Migliora l’assorbimento dei nutrienti: la piperina migliora l’assorbimento di alcuni nutrienti che si trovano nel cibo. Noto e consigliato l’accostamento con la curcuma della quale il pepe migliora la biodisponibilità. Tutto questo è documentato da uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Breast Cancer Research and Treatment che ha dimostrato anche la sua capacità, sempre associato alla curcuma, di bloccare la crescita delle cellule del cancro al seno. 


- Allevia il dolore: il pepe nero ha una buona capacità analgesica, si può sperimentare il suo effetto ad esempio in caso di dolori muscolari e articolari.


- Contrasta i radicali liberi: il pepe è ricco di antiossidanti aiuta quindi le cellule, e di conseguenza tutto l’organismo, a mantenersi giovane.


- Disinfetta i cibi: viste le sue dote antisettiche, nell’antichità il pepe veniva usato per conservare gli alimenti e renderli più sicuri dal punto di vista igienico. Anche oggi questa spezia può contribuire a contrastare alcuni batteri potenzialmente presenti sui cibi che assumiamo ma anche quelli che si trovano all’interno dell’intestino.


- Antidepressivo: il pepe è in grado riequilibrare la secrezione di serotonina e dopamina. Per questo si ritiene un buon antidepressivo naturale.


- Afrodisiaco: questa spezia stimola la produzione di endorfine nel cervello, agendo come un antidepressivo naturale.



Guarda i prodotti